CARNET

SEMPRE PIU’ PERSONE ALLA SCOPERTA DELLA TORRE GHIRLANDINA

21 Gen , 2016  

Ghirlandina

Circa 3.500 persone al mese sono salite sulla Torre Ghirlandina dal 1 maggio, data di inizio del biglietto unico per il Sito Unesco, al 31 dicembre 2015. In totale quasi 28mila visitatori con una presenza di stranieri che ha fatto registrare una media del 15 per cento, con punte fino al 30 per cento nei mesi estivi. Un dato che, incrociato con quelli sulle provenienze e le ipotesi di trend, ha indotto a tradurre i depliant illustrativi in nuove lingue: oltre a inglese, francese e tedesco, gli opuscoli saranno presto disponibili anche in giapponese, cinese e russo. Una novità in più, che si aggiunge a quelle realizzate con l’introduzione del biglietto unico Sito Unesco: apertura della Torre tutto l’anno con operatori professionali e orari estesi di apertura dal martedì alla domenica (9.30-13 e 14.30-17.30) e orario continuato sabato domenica e festivi (9.30-17.30). La Ghirlandina chiude ora solo nei lunedì e in tre giorni festivi – Natale, Capodanno e Pasqua – mentre è tradizionalmente aperta nel giorno di San Geminiano, il 31 gennaio. L’ingresso alla sola Torre costa 3 euro, mentre ne costa 6 il biglietto unico Unesco che consente di visitare anche Musei del Duomo, sale storiche di Palazzo Comunale e Acetaia Comunale (con visita curata dalla Consorteria di Spilamberto).
Sono già previsti ulteriori interventi per migliorare il servizio di apertura: nuovi arredi al piano di accoglienza; incremento del sistema di telecamere con visione in remoto; postazione internet e telefonica per la biglietteria e prosecuzione delle animazioni culturali con visite guidate ed eventi collegati ad altre manifestazioni.
La prossima visita guidata a tema, in programma mercoledì 27 gennaio alle 17.30, è intitolata “Al tvajol ed Furmajin” ed è dedicata alla figura dell’intellettuale ed editore modenese Angelo Fortunato Formiggini, che dalla Ghirlandina si buttò per protesta contro le leggi razziali fasciste del 1938.
Fu lo stesso Angelo Fortunato Formiggini, intellettuale ed editore modenese di origine ebraica, a chiedere ai concittadini che il piccolo spazio che c’é fra la Ghirlandina” e il monumento al Tassoni venisse chiamato “Al Tvajol ed Furmajin”. Lo ricorda in piazza Torre una lapide del 1988, nella quale è scritto che Formiggini chiese quella “intitolazione” accingendosi a testimoniare, con il suicidio dalla Torre il 29 novembre 1938, l’assurdità delle leggi razziali promulgate dal regime fascista.
“Al tavjol ed Furmajin” è anche il titolo della prima visita guidata a tema sulla Ghirlandina del 2016, organizzata da Comune e Ar/s Archeosistemi per mercoledì 27 gennaio alle 17.30, in coincidenza con il giorno della memoria, anniversario della riapertura dei cancelli di Auschwitz. La visita guidata, condotta da Valentina Taglini Zappaterra, è senza sovrapprezzo rispetto al biglietto per la Torre (3 euro) o al biglietto unico valido per tutto il sito Unesco (6 euro). Per partecipare è obbligatoria la prenotazione perché per garantire la qualità della visita è stato fissato un massimo di 25 partecipanti. Ci si iscrive contattando Ar/s Archeosistemi per telefono allo 0522 532094 o via email (servizi@archeosistemi.it).
Le successive visite guidate in programma, sempre alle 17.30, permetteranno al visitatore di scoprire la Ghirlandina ogni volta da un punto di vista diverso: sabato 30 gennaio con Elena Gallina l’iniziativa è dedicata al culto di San Geminiano; sabato 27 febbraio, con Agnese Galli, alla figura di Alessandro Tassoni e alla “Secchia rapita”, mentre sabato 26 marzo la visita sarà condotta da Milena Bizzarri in “lingua estense” con mini corso introduttivo; sabato 30 aprile, infine, la visita guidata da Eleonora Fantini sarà centrata sull’architettura della Torre.
La Ghirlandina è aperta da martedì a venerdì dalle 9.30 alle 13 e dalle 14.30 alle 17.30; al sabato e nei festivi apertura con orario continuato dalle 9.30 alle 17.30 (ingressi fino a mezz’ora prima della chiusura).

, , , ,



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*